Dott.ssa Enza Porro
Interior Designer & Project Manager

Progettazione online

Chiedi subito
e
senza impegno
una
consulenza online
o
lo sviluppo di
un preventivo personalizzato.


Inizia subito
Home > News ed Eventi

DESIGN ESOTICO ED ECO-SOSTENIBILE

MATERIALI ECO-INNOVATIVI24/03/2014 DESIGN ESOTICO ED ECO-SOSTENIBILE

Siamo spesso abituati ad associare al concetto di "design e arredamento esotico" l'idea di naturale ma anche di esclusivamente decorativo" e "poco raffinato" dal punto di vista estetico. L'innovazione tecnologica degli ultimi anni, unitamente alla ricerca di forme e texture esteticamente gradevoli, ha invece consentito di stravolgere la percezione di materiali da sempre conosciuti e utilizzati all'interno degli ambienti antropici.
Se si pensa poi che  tecniche moderne e sostenibili applicate al design industriale consentono di risolvere da un punto di vista funzionale anche molte delle problematiche ambientali degli ultimi anni, si può ben comprendere che forse, in questo campo, si è solo agli inizi di un'era rivoluzionaria del design e dell'architettura. 

A servizio di soluzioni progettuali particolarmente attente alla salvaguardia dell'ambiente, i materiali naturali garantiscono infatti un elevato grado di rinnovabilità, e si prestano a soddisfare sia esigenze prettamente funzionali ( come isolamento termico e acustico ) che a costituire particolare materia prima per la realizzazione di arredi, complementi e pavimenti dall'aspetto estetico unico.Ciò che al giorno d'oggi rende molto più versatili i material provenienti dai paesi esotici ( banano, cocco, lokta, tagua, ecc. ) è infatti la possibilità di affiancare all'utilizzo tradizionalmente artigianale degli stessi un uso industriale più "sostenibile" in grado di innescare un processo produttivo che impieghi solo i rifiuti delle piante, senza prevedere quindi l'abbattimento di giovani piante da frutto. 

Ciò avviene ad esempio per i piallacci per mobili ricavati dal tronco riciclato di vecchie piante di banano ( fonte rinnovabile al 100 % ) in sostituzione del legno proveniente dalle giovani piantagioni e impedendone così la deforestazione; sottilissimi  listelli ricavati inoltre dai rami tagliati dopo la raccolta dei caschi di banani, per consentire la crescita della nuova vegetazione, vengono poi uniti grazie alla resina naturale, anch'essa ricavata dal fusto della stessa pianta, sostituendo quindi colle e sostanze chimiche inquinanti e dando origine a superfici sottilissime dall'aspetto rigato e bi-colore particolarmente gradevole. 

Stessa cosa vale per i gusci delle noci di cocco recuperati dopo il raccolto, con cui vengono realizzate superfici per rivestimento di pareti, di pavimentazione e di mobili. Le fibre di cocco, invece, consentono un ottimo isolamento termico e acustico, oltre a prestarsi ottimamente all'utilizzo per la realizzazione di tappeti e tessuti. E ancora... una particolare carta, denominata "carta lokta" e caratterizzata dall'avere un lato liscio e l'altro ruvido, viene realizzata utilizzando la parte interna della corteccia di arbusti sempreverdi.  Sfruttando inoltre le caratteristiche intrinseche del materiale si possono ottenere bellissimi fogli semi-trasparenti di materiale, anche stampabile, da utilizzare per oggetti di design industriale come paralumi, carte da parati, accessori di cartotecnica.

La tagua, denominata anche "avorio vegetale" per il suo aspetto che ricorda l'avorio di origine animale, viene ricavata dai semi dei frutti di una palma tipica della foresta pluviale del Sud-America. Oltre che per bigiotteria, la tagua  viene oggi utilizzata nel campo architettonico e dell'interior  design per realizzare rivestimenti di pareti, pavimenti, e mosaici.  

Sono questi solo alcuni dei tanti esempi da seguire per chi davvero volesse fare della eco-innovazione il proprio cavallo di battaglia nel campo del Design. 



Se questo articolo ti è piaciuto, clicca "Mi piace" e condividilo sul tuo social preferito:

Per ricevere questa ed altre news, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER o alla PAGINA FACEBOOK

VUOI ESSERE INFORMATO SULLE ULTIME NOTIZIE E I PROSSIMI EVENTI?


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!